No. Niente Clint Eastwood. Dove volano le aquile, non è semplicemente un film, ma un vero e proprio luogo. Un posto fisico e tangibile, che è sempre in grado di catturare la mia attenzione ed incantare la mente. Sto parlando di  Seegrube. Sono solita salire abbastanza spesso a Seegrube, probabilmente perché lassù mi sento in tutto e per tutto a mio agio. Sole, silenzio, volatili e montagne. Questa volta però ho deciso di seguire un sentiero panoramico, il Perspektivenweg, promosso dalla città di Innsbruck, con il supporto della Nordkettebahn (la funivia della Nordkette), che parte direttamente da lì.

Aggiustare i piani

Innsbruck, Austria, Alpi, Nordkette, Seegrube, Innsbruck Card,

Abbiamo avuto una fortuna incredibile. Un sole che illuminava tutto il paesaggio.
Foto: Fabiana Villotti

Quando penso alla montagna penso alle alte vette, mulattiere che si arrampicano lungo i versanti… eppure “montagna” non vuol dire solo quello. Certo, il progetto attuato dalla città di Innsbruck per sviluppare e valorizzare le imponenti e magnificenti montagne che circondano il Gioiello delle Alpi offrono non poche alternative, anche per i più temerari: scalate, vette e sentieri che circondano la montagna in un abbraccio molto stretto ed alto. Ecco a voi la via Perspektivenweg i Innsbruck.

Austria, Innsbruck, Nordkette, Seegrube, Innsbruck Card

Scarpe comode e poi di corsa. Sì, avete capito bene. Quando rischi che il tramonto ti scappi, corri.
Foto: Fabiana Villotti

Ciò che ogni tanto dimentichiamo è la leggerezza e tranquillità che la montagna può regalare. Salire in quota (anche fino ad Hafelekar), non significa sfidare le leggi di gravità e superare i propri limiti. E questo l’ho capito l’altro giorno. Dopo ben quattro anni che vivo a Innsbruck, finalmente mia nonna è venuta a trovarmi. L’idea era comunque di andare a fare qualcosa di diverso e la mattina mentre andavo al lavoro e rimuginavo su cosa potessi fare, lo sguardo mi è volato verso l’alto. In effetti a Seegrube lei potrebbe anche andarci senza problemi e poi a me era salita la voglia di tornare su… quindi aggiustiamo i piani: No ai souvenir e sì a Seegrube!

Austria, Innsbruck, Seegrube, Nordkette, Alpi,

Quando il sole ti prende e ti scalda l’anima.
Foto: Fabiana Villotti

Operazione: Convinciamola

Innsbruck, Austria, Alpi, Nordkette, Seegrube, Panorama Weg

Dopo quattro anni finalmente è arrivata ad Innsbruck e l’abbiamo portata in alto.
Foto: Fabiana Villotti

Convincere una nonna non è mica una cosa da poco. Era l’idea della funivia che la preoccupava maggiormente. Devo comunque ammettere che la funivia della Nordkettebahn, che appunto porta al rifugio, é moderna. Vi consiglio di prendere la funivia di primo mattino oppure verso le tre di pomeriggio. Consiglio spassionato della figlia e nipote di due donne claustrofobiche. Le cabine della funivia sono decisamente grandi, ma per sicurezza un orario indicativo credo sia di dovere.

Un piccolo scorcio. Verso sinistra, la famosa terrazza. ancora più ” a sbalzo”. Foto: Fabiana Villotti

Per prendere la funivia posso consigliarvi una “rapida” risalita del quartiere di Hötting. Partendo dal centro, prendete per il ponte vicino alla Marktplatz e poi proseguite verso la Höttingergasse. La salita è abbastanza ripida e una volta giunti all’incrocio prendete verso la Hungerburg-Nordkettebahn. L’intero tragitto può durare anche un’oretta e mezza, dipende dalla camminata e se, come me, vi perdete in giro per i vicoli. Con la nonna, abbiamo optato per la via più comoda: con la macchina. Percorrendo la strada in auto o in bus (H- da Marktplatz) arrivate in ogni caso di fronte alla funivia che vi porterà in quota. Io ho già provato a fare tutta la risalita in funivia partendo direttamente dal Congress, a pochi passi dal Tettuccio d’oro, ma l’ho trovata in un certo modo troppo lenta (la funivia fa alcune fermate prima di arrivare a Hungerburg).

Pacchetto famiglia lungo l’itinerario Perspektivenweg

Austria, Innsbruck, Nordkette, Seegrube, Alpi

E mostriamola questa Italianità! Anche a metri e metri di altezza.
Foto: Fabiana Villotti

Consigliatissima come gita fuori porta. Come ha detto mia mamma : “Due minuti e dal centro passi in montagna”. Ottima scampagnata con la famiglia. I prezzi della funivia non sono certo dei più economici, ma bisogna ricordare comunque tutti le riduzioni offerte: pacchetti famiglia, sconto studenti (previo possesso di un documento accademico) e molto altro. Ricordatevi di richiedere la Innsbruck Card per gli ingressi gratuiti ai musei e l’utilizzo gratuito dei mezzi. Quello che si è divertito di più durante la risalita è stato sicuramente mio fratello, che con la scusa di avere un’intera cabina a sua disposizione schizzava come un matto da una parte all’altra, cercando di scovare un orso in mezzo alla boscaglia. Dall’alto della cabinovia è possibile seguire con l’occhio il sentiero che porta al rifugio (ulteriore alternativa per intrepidi sportivi e amanti del down-hill).

 

 

 

 

Non vedevo che cielo per chilometri e chilometri a Seegrube

Innsbruck, Austria, Nordkette, Innsbruck Card, Alpi, Seegrube

Le cortine di luce, che si aprono e mostrano la bellezza scenografica della montagna.
Foto: Fabiana Villotti

Appena scesa dalla cabinovia… Uno spettacolo! Ecco, appena uscita dalla cabina sono stata acciecata dal sole. E poi mi sono guardata intorno e tutto sembrava come al solito: bello da toglierti il respiro. La pace, il sole, il leggero vento, le montagne e le taccole. Perché si, lassù voleranno anche le aquile, ma quello è il nido dei volatili.

Austria, Innsbruck, Seegrube, Alpi, Nordkette, Innsbruck Card

Sassi e prato. Alternativa “eco” ai classici lucchetti?
Foto: Fabiana Villotti

E poi me ne sono andata. Ho iniziato ad arrampicarmi per i sentieri che non avevo ancora intrapreso. Ogni tanto basta il silenzio e quando ti siedi e ti accorgi che proprio in quel momento potresti far finta di scomparire e ritirarti in un mondo tutto tuo, tuo e basta, allora capisci che forse le cose veramente belle della vita sono rimaste. Tante volte ci dimentichiamo del mistero delle cose naturali, del loro silenzio e della loro imponenza. Per me,  Seegrube non è semplicemente l’alternativa ad un giro in centro. Per me è un intricato labirinto di meravigliosi sentieri che ti conducono tutti ad un unico posto: la tranquillità e la serenità. Quindi più che consigliata questa nuova via Perspektivenweg della Nordkette, che con l’installazione di piccole “terrazze” lungo  pendii vi permetterà di godervi al massimo la vista (senza dovervi arrampicare sugli sbarramenti per le valanghe, come facevo io).

Austria, Innsbruck, Nordkette, Seegrube, Innsbruck, Montagna, Alpi

Una nuova platea, da cui ammirare il Nulla e il Tutto infinito.
Foto: Fabiana Villotti