Vivere in Tirolo significa soprattutto vivere la montagna, e in inverno vivere la neve. Ma i tirolesi non vivono solo di sci, l´altra loro grande passione è il Rodel. Il Rodel è uno slittino di legno tipico austriaco, con il quale non si divertono solo i bambini!

La prima volta in cui sono stata a “rodeln” con una famiglia tirolese sono stata piuttosto traumatizzata. Era una freddissima domenica di gennaio, e nevicava molto forte. La salita è stata lunga e impegnativa…così questa volta ho scelto un percorso molto facile e adatto a tutti! Siamo stati a Sellrain.

montagne Sellrain

Montagne a Sellrain. Foto: ©Diana Cappellini

Il Rodel in Tirolo: molto più di una semplice slitta

La classica slitta di legno, Rodel in tedesco, ha origini molto antiche, ed è diventata di uso popolare nell´area alpina a partire dal XIX secolo, per sport e tempo libero. In Tirolo il Rodel è una cosa seria, vi sono infatti alcune famose ditte produttrici che fabbricano slitte di qualità, adatte a discese sportive a tutta velocità.

Oggi il Rodel è uno dei passatempi invernali principali delle famiglie. Ci sono tantissime piste da slittino nei dintorni di Innsbruck, alla base delle quali c´è sempre un parcheggio; dal parcheggio si sale col Rodel lungo il percorso innevato e battuto, più o meno lungo e impegnativo, fino ad arrivare al traguardo: un rifugio in cui ricaricarsi gustando le specialità tirolesi. E finalmente arriva la parte più divertente: la discesa!

Slittinare a Sellrain

La Sellrain è una valle incontaminata poco distante da Innsbruck. Presso il villaggio di Sankt Sigmund si trova la pista da slittino che porta al rifugio Gleirschalm.

Ho scelto questa pista perchè è una delle più brevi e facili della zona, e con i bambini non sono caratteristiche da sottovalutare!

Partiti in cinque con una sola auto, gli slittini non ci stavano, così abbiamo deciso di noleggiarli comodamente a Sankt Sigmund, presso Haus Holzer, per il costo di 4€ per tutta la giornata. Non occorre nemmeno suonare il campanello, è sufficiente prendere gli slittini e lasciare i soldi nella cassettina!

noleggio rodel sellrain

Il noleggio Haus Holzer. Foto: ©Diana Cappellini

Il parcheggio si trova poco distante dal noleggio, ed è a pagamento.

parcheggio Gleirschalm rodel

Il parcheggio della pista da slittino. Foto: ©Diana Cappellini

Una volta indossati guanti e maschera da sci (per la discesa), abbiamo cominciato lentamente la salita. Se non la si prende con calma e nel verso giusto, questa esperienza con i bambini può diventare piuttosto impegnativa…per quanto la salita sia breve infatti, i bambini si stancano, e occorre trainarli sulla slitta almeno per qualche breve tratto. Ma con una piccola ricarica sotto forma di cioccolata tutto diventa più piacevole!

pista slittino Gleirschalm tirolo

La pista del Gleirschalm è contrassegnata tra le piste tirolesi. Foto: ©Diana Cappellini

salita Rodel

Che fatica…! Foto: ©Diana Cappellini

salita Rodel

Così si fanno i muscoli…! Foto: ©Diana Cappellini

Rodel salita

Un po´di riposo… Foto: ©Diana Cappellini

Senza fretta, in circa 40 minuti, siamo arrivati al rifugio. Al Gleirschalm si mangia molto bene, la cotoletta era buonissima, come anche il mio dolce austriaco preferito: i Kaiserschmarren. Mia figlia ha bevuto una cioccolata calda fatta con il latte delle mucche del rifugio…davvero ottima!

Gleirschalm ingresso baita rifugio

L´ingresso del Gleirschalm. Foto: ©Diana Cappellini

Wienerschnitzel Gleirschalm

La mitica Wienerschnitzel. Foto: ©Diana Cappellini

Kaiserschmarren Gleirschalm

I Kaiserschmarren. Foto: ©Diana Cappellini

Dopo il pranzo e una pausa al parco giochi, abbiamo iniziato la discesa. Questa pista è molto piacevole, perchè non è troppo ripida, e non ha molte curve a gomito. Il Rodel non ha nè freni nè volante, per cui si fa tutto con i piedi! E così, con le gote rosse quanto quelle di Heidi, abbiamo concluso la nostra bella giornata.

discesa Rodel

Pronti per la discesa…via! Foto: ©Diana Cappellini

 

Informazioni utili

Una cosa molto importante prima di organizzare una giornata sullo slittino è l´abbigliamento. Durante la salita ci si accalda parecchio, pertanto è fondamentale vestirsi a strati, con un buon completo termico sotto la tuta da sci, e un pile pesante, utile per quando ci si toglie la giacca.

Normalmente è consigliato indossare il casco, soprattutto per i bambini, ma questa pista è talmente facile che non è così necessario. Noi abbiamo messo solo cappello e occhiali. La maschera serve per la discesa, per evitare la neve negli occhi durante le frenate.

Non dimenticate buone scarpe da neve per non scivolare, e uno zaino con cibo e acqua!

Il parcheggio per salire al Gleirschalm è a pagamento, ed è raggiungibile facilmente da Innsbruck in una ventina di minuti.

Buon divertimento!

tramonto Innsbruck

Il tramonto sulla via del ritorno verso Innsbruck. Foto: ©Diana Cappellini