A spasso per Innsbruck sulle tracce dei turisti italiani

È un venerdì pomeriggio, fresco e uggioso, è iniziato il week end ed ho come la sensazione che oggi a Innsbruck verranno a farci visita tanti simpatici turisti italiani. Sabrina ed io ci siamo avventurati alla ricerca di visitatori del Bel Paese raccogliendo sensazioni e commenti sperando che questa giornata si illumini della loro goliardia. Vediamo un po’ com’è andata…

Il nostro tour è partito dal mercatino della Marktplatz e mentre sistemavamo la nostra attrezzatura, è arrivata l’ispirazione ed abbiamo pensato “Guarda un po’, un pullman di turisti italiani”. Un bel colpo di fortuna incrociare subito dei turisti che sono scesi dal loro pullman alla spicciolata, con aria gioiosa e tanta voglia di scoprire i mercatini innsbruckesi.

È iniziata proprio bene questa nostra ricerca, nella Markplatz abbiamo incontrato un gruppetto di Napoli, davvero molto simpatici e socievoli. Sono stati attratti soprattutto dalla voglia di assaggiare il classico vin brulé e… il goliardico signore napoletano, anche, dalle belle donne tirolesi.

 

Proseguendo il nostro tour verso il centro storico ci siamo imbattuti in altre comitive di turisti provenienti da diverse zone d’Italia, da est fino ad ovest, da Venezia fino alla Liguria. Erano principalmente dei gruppi organizzati, ma anche delle belle coppiette alla ricerca di relax e tranquillità, cosa che ha colpito moltissimo della cittadina tirolese.

Dopo aver fatto un giro tra le bancarelle i “nostri” italiani si sono dedicati agli acquisti soprattutto di portafogli, candele ma anche statuine del presepe, molto care a noi italiani, ed oggetti decorativi per l’albero di Natale. Infatti, abbiamo incontrato una splendida coppia di Avellino intenta a comprare decorazioni natalizie e da buoni campani, non c’è Natale senza presepe. Inoltre sono stati affascinati dal simbolo della città, il Tettuccio d’oro.

Altstadt

L’Altstadt con il suo Tettuccio d’oro

Infine una particolarità che ha colpito i “nostri amici” è l’eleganza del mercatino, da Maria Theresien Staße fino alla Marktplatz, passando per l’Altstadt (città vecchia) ammirando delle “carine e simpatiche casette”. Così vengono definite le bancarelle dai nostri intervistati.

Missione compiuta!

Missione compiuta!

È stata una giornata lunga, faticosa ma divertente in compagnia di simpatici italiani. La città di Innsbruck ed il suo stupendo Christkindlmarkt vi aspettano fino al 6 gennaio. Nel frattempo auguro a tutti buon Natale e buone feste.

Maggiori informazioni: