Italia-Austria così lontane così vicine

Cosa c’è di meglio di un Avvento sotto la neve e magari una bollente tazza di vin brulé? Il nostro viaggio è iniziato proprio sotto alcuni fiocchi di neve, per le strade che collegano il rinomato Tettuccio d’oro al suggestivo scenario della Marktplatz. In questa nostra missione Ilaria ed io siamo andati alla ricerca dei nostri connazionali per confrontare le nostre tradizioni natalizie con quelle dei nostri amici tirolesi.

Entrata Altstadt

Tanti italiani in questo periodo prenatalizio affollano gli stand dei mercatini di Natale del centro cittadino. Abbiamo avuto l’occasione di intervistarne alcuni e siamo rimasti piacevolmente sorpresi che tanti di loro conoscano così bene le tradizioni austriache. A quanto pare il calendario d’Avvento inizia ad essere “gustato” da molti bambini e il tanto amato San Nicolò ed i temutissimi Krampus conosciuti dalle famiglie del Belpaese.

Siamo partiti dalla più tradizionale Marktplatz per poi spostarci verso la più moderna e scintillante Maria Theresien Straße: qui che cosa abbiamo combinato? I due Babbi Natale, di cui uno in versione femminile “hanno intercettato” tanti simpatici amici per farsi raccontare le usanze natalizie nostrane. Come immaginavamo il cibo ricopre un ruolo molto importante durante le feste, cosa che fra l’altro condividono i nostri “vicini di casa”.

Vista Tettuccio dal la terrazza

Ma, fra Italia e Austria sarà proprio tutto uguale? Assolutamente no… Fra le bancarelle illuminate sotto il Tettuccio d’oro ci siamo imbattuti in alcune differenze culturali riguardanti Natale e Capodanno. Non saremo però certo noi a togliervi la sorpresa di scoprirle attraverso il nostro cortometraggio.

Vi auguriamo quindi buon Natale e felice anno nuovo dallo scenario mozzafiato della Capitale delle Alpi.

 

Informazioni utili:

Mercatino di Natale 2015/2016

15 novembre-6 gennaio