Dall’11 al 27 marzo 2016 torna Osterfestival Tirol, la rassegna internazionale che mette in dialogo l’antico e il moderno attraverso la musica e la danza. Giunto alla sua 28esima edizione, Osterfestival Tirol, cioè il festival di Pasqua, vede un programma molto ricco ed eterogeneo, dedicato al tema dell’amore. Amore come comprensione e compassione, come elemento indispensabile per conoscere e capire l’altro.

Il tema viene presentato attraverso una ventina di spettacoli di compagnie ed ensemble internazionali, che raccontano l’amore in modi molti diversi, creando un programma dalle interessanti sfaccettature. Location degli eventi sono la sala Dogana del centro congressi di Innsbruck e gli antichi magazzini del sale di Hall in Tirol, un’incantevole borgo ad una decina di chilometri da Innsbruck.

Osterfestival Tirol 2016: Fotoroman, coreografia di Boris Charmatz, 18 marzo 2016

Roman Photo, projet de Boris Charmatz avec des amateurs, assistŽ de Maud Le Pladec. RŽpŽtitions et gŽnŽrale au Garage, Rennes, avril 2009.

Indispensabile per organizzare un programma così importante e ricco è stata la collaborazione con altri festival internazionali, spiega il direttore artistico di Osterfestival Tirol 2016 Hannah Crepaz, come lo Stiftung Mozarteum di Salisburgo, SZENE Salzburg, Action Scénique e SEADs BODHI PROJECT.

L’apertura del Festival è affidata alla musica della Company of Music, che, nei magazzini del Sale di Hall, presenta uno spettacolo dedicato all’amore, alla sofferenza, alla distruzione ed alla speranza, con opere del compositore barocco Johann Hermann Schein e con la composizione in tre parti del contemporaneo Geirg Freidrich Haas.

Osterfestival Tirol 2016: Academia Jacobus Stainer e Wiltener Sängerknaben, J.S. Bach 'La passione secondo Matteo', 25 marzo 2016

Osterfestival Tirol 2016: Academia Jacobus Stainer e Wiltener Sängerknaben, J.S. Bach ‘La passione secondo Matteo’, 25 marzo 2016

La programmazione musicale del festival spazia nei secoli. Bach la fa da padrone con tre concerti. Sono infatti in programma ‘La passione secondo Giovanni’ di J.S. Bach con il coro da camera e l’orchestra Barocca di Stoccarda diretta dal maestro Frieder Bernius; una serata dedicata a Bach e alle sue ‘fughe’ con i clavicembalisti Marinette Extermann e Johann Sonnleitner; ed infine ‘La passione secondo Matteo’ con interpreti tutti tirolesi: l’orchestra barocca Academia Jacobus Stainer e il coro di voci bianche Wiltener Sängerknaben di Innsbruck.

Il quartetto d’archi francese Quator Diotima porta sul palco un programma il cui fil rouge sono sentimenti forti e impeto drammatico con musiche di Schönberg, Bartók e del contemporaneo Fuentes, con il suo ‘Glass Distorsion per quartetto d’archi, bicchieri ed elettronica’. L’ensemble musicale La Camera delle Lacrime propone invece una serata di dialogo musicale, dedicato al confronto e alla comprensione di diverse culture e religioni, mentre Carla Rees e John Tilbury presentano una delle ultime composizioni di Morton Feldmans per flauto e pianoforte, compositore americano pioniere della musica indeterminata, scomparso nel 1987.

Osterfestival Tirol 2016: Morton Feldman - For Christian Wolff, Carla Rees - flauto, John Tilbury - piano e celesta, 16 marzo 2016

Osterfestival Tirol 2016: Morton Feldman – For Christian Wolff, Carla Rees – flauto, John Tilbury – piano e celesta, 16 marzo 2016

Il programma di danza vede due spettacoli dedicati a grandi figure della scena:  l’omaggio a Merce Cunningham – un monumento della storia della danza contemporanea – da parte del coreografo Boris Charmatz con il suo originale ed ironico spettacolo di danza ‘Fotoroman’ e l’interpretazione del medesimo pezzo ‘Ohne Titel'(2000) del famoso coreografo Tino Sehgal, da parte di tre grandi interpreti della danza contemporanea: Andrew Hardwidge, Frank Willens e Boris Charmatz.

Osterfestival Tirol 2016: Verklärte Nacht, coreografia di Anne Teresa De Keersmaeker, 19 marzo 2016

Osterfestival Tirol 2016: Verklärte Nacht, coreografia di Anne Teresa De Keersmaeker, 19 marzo 2016

Una visione dolce e privata dell’amore è messa in scena dalla compagnia Sead Bodhi Project e dal coreografo francese Etienne Guilloteau, nello spettacolo ZEIT-BILD. Mentre la coreografa Anne Teresa De Keersmaeker racconta in Verklärte Nacht una liason non convenzionale, facendosi ispirare dalla musica da camera tardoromantica di Arnold Schönbergs.

Danno spazio alla voce del loro popolo i coreografi tunisini Aïcha M’Barek e Hafiz Dhaou, che mettono in danza con ‘Sacré Printemps!’ la necessità della società tunisina di ricostruirsi e ritrovarsi, sull’onda della primavera araba. La chiusura del festival è infine affidata allo spettacolo di danza del coreografo di fama mondiale Wim Vandekeybus, intitolato ‘Speak low if you speak love’ dedicato all’amore e alla sua ineffabilità e imprevedibilità.

Osterfestival Tirol 2016: Sacré Printemps! (2015), Cie Chata, coreografia di Aïcha M’Barek & Hafiz Dhaou, 23 marzo 2016

Osterfestival Tirol 2016: Sacré Printemps! (2015), Cie Chata, coreografia di Aïcha M’Barek & Hafiz Dhaou, 23 marzo 2016

Informazioni utili

Osterfestival Tirol
11 – 27 marzo 2016
Innsbruck e Hall in Tirol
www.osterfestival.at

Biglietti a 19, 29 e 39 euro. ( Per lo spettacolo Roman Photo biglietti a 5 euro)