E’ aperta fino al 31 gennaio 2016 al Ferdinandeum l’esposizione dell’artista austriaco contemporaneo Clemens Fürtler intitolata ‘Bildmaschine 07’ e curata da Günther Dankl.

La prima cosa che colpisce della mostra di Clemens Fürtler è un rumore. Essendo l’esposizione integrata nel percorso di vista del museo, si sente già a qualche sala di distanza un rumore strano, come se qualcuno stesse giocando con la pista delle macchinine.

La seconda cosa che colpisce, una volta entrati nella sala in penombra, è il gioco di luci e ombre in movimento. Poi, quando l’occhio si abitua alla nuova condizione di luce, si inizia a vedere meglio la grande installazione di oltre 10 metri realizzata ad hoc per questa mostra, con strade e palazzi tra cui si muovono in contemporanea veicoli telecomandati. Sembra quasi la scena notturna di un film noir.

L'installazione di Clemens Fürtler per la mostra 'Bildmaschine 07' al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

L’installazione di Clemens Fürtler per la mostra ‘Bildmaschine 07’ al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

Su una pista di macchinine dal percorso tortuoso e simmetrico girano senza sosta veicoli che passano tra gli scheletri di ‘palazzi’ illuminati e con i loro fari accesi trasformano così l’installazione in una scultura cinetica, creando spazi virtuali di luci e ombre.

E’ da anni che Clemens Fürtler indaga le tematiche di spazio e traffico. Durante la sua permanenza a Kathmandu per un progetto di artist-in-residence, ha iniziato ad interessarsi a questi temi, dipingendo prima vere e proprie scene di traffico su tela (che potete vedere qui), per poi passare a realizzare immagini sempre più essenziali di strade (come la serie ‘Traffic’). E così nel 2000 l’artista inizia a concepire le sue Bildmaschinen, modellini di autostrade percorse da veicoli, che diventano suggestive sculture da guardare da tutti i punti di vista e da ogni prospettiva.

L'installazione di Clemens Fürtler per la mostra 'Bildmaschine 07' al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

L’installazione di Clemens Fürtler per la mostra ‘Bildmaschine 07’ al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

Dalle fotografie delle installazioni l’artista parte poi per realizzare i suoi dipinti, acquerelli e opere fotografiche. Ecco perchè le installazioni si chiamano ‘Bildmaschinen’, cioè macchine per le immagini: perché l’obiettivo di queste grandi sculture cinetiche non è il movimento in sè, ma la creazione di nuove immagini.

Nella seconda sala espositiva si trovano così i ‘Fotogrammi’ realizzati in collaborazione con Moritz Friedel (fotografo e regista video austriaco). Le ombre della ‘Bildmaschine 07’ hanno impressionato fogli di carta fotografica sensibilizzata appesi sui muri della stanza, trasformata in una camera oscura. In questo modo nascono i ‘Fotogrammi’, in cui la struttura della ‘Bildmaschine 07’, con i suoi contorni sfuocati e le sue sovrapposizioni di toni contrastanti, appare ancora più astratta.
Nella seconda sala, oltre a diversi Fotogrammi, sono in mostra anche il video del viaggio di un veicolo attraverso la Bildmaschine 07, ed un dipinto.

Fotogramma RGB #15' di Clemens Fürtler e Moritz Friedel, in esposizione alla mostra 'Bildmaschine 07' al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

‘Fotogramma RGB #15’ di Clemens Fürtler e Moritz Friedel, in esposizione alla mostra ‘Bildmaschine 07’ al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

Sicuramente da segnalare che il 31 gennaio 2016 (alle ore 11) è in programma una visita guidata dall’artista Clemens Fürtler alla sua mostra (in lingua tedesca).

Invece il venerdì alle ore 16 è possibile partecipare ad una visita guidata al museo (in lingua tedesca) sorseggiando un bicchiere di prosecco, partecipando agli ormai consueti incontri ‘After Work: Kunst in Kürze‘ (Per la mostra di Clemens Fürtler restano le date di venerdì 22 e 29 gennaio 2016, alle ore 16).

'Fotogramma SW #16' di Clemens Fürtler e Moritz Friedel, in esposizione alla mostra 'Bildmaschine 07' al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

‘Fotogramma SW #16’ di Clemens Fürtler e Moritz Friedel, in esposizione alla mostra ‘Bildmaschine 07’ al Ferdinandeum di Innsbruck. © Clemens Fürtler / Moritz Friedel

Informazioni utili

Clemens Fürtler ‘Bildmaschine 07’
16 ottobre 2015 – 31 gennaio 2016
Ferdinandeum, Museumstrasse 15, 6020 Innsbruck
Aperto da martedì a domenica, dalle 9 alle 17.

Catalogo di mostra
“StudioHefte 25. Clemens Fürtler – Bildmaschine 07“
Prefazione di PD Dr. Wolfgang Meighörner, direttore dei Tiroler Landesmuseen
Testi di Günther Dankl und Ludwig Seyfahrt
ISBN 978-3-900083-59-5
60 pagine, prezzo € 5
Il catalogo è acquistabile nel bookshop del museo o online su shop.tiroler-landesmuseen.at

Biglietti

Ingresso intero: 11 euro
(Valido per visitare il Volkskunstmuseum, il Ferdinandeum, il Tirol PanoramaZeughaus e la Hofkirche)
Ingresso ridotto: 8 euro
(Over 65, studenti fino a 27 anni, gruppi da 10 persone, Tiroler Familienpass, ÖBB Vorteilscard, ÖBB Kombiticket Kulturgenuss, Ö1 Club Card)
Ingresso gratuito
(Bambini e ragazzi fino a 19 anni, con la Innsbruck Card, soci ICOM, Freizeitticket Tirol)