Ci sono novità al Castello di Ambras a Innsbruck. Come sempre le piacevoli sale, le ricche collezioni, il parco con alberi secolari e vista sulle montagne e Innsbruck invitano a fare un giro nella residenza di Ferdinando II. Passeggiare per le sale del castello, tra ritratti, armature e oggetti curiosi della Wunderkammer non smette mai di portare nuove piccole scoperte. Ma questa primavera c’è un motivo in più. L’ampio Foyer che collega il castello inferiore a quello superiore è completamente rinnovato. Così sono andata a vedere.

Un viaggio “multimediale” nel passato

Il foyer a volte del XVI secolo, che è l’accesso per i visitatori al castello superiore – l’edificio di Schloss Ambras che si vede molto bene a distanza – è diventato una vera e propria sala espositiva, votata alla multimedialità. Tra pannelli illustrati, modellini, video e touch screens su ben 260 metri quadrati si dipana la storia del castello, dei suoi protagonisti e delle sue collezioni.

Il nuovo allestimento a Schloss Ambras © KHM-Museumsverband / Plattner

Il nuovo allestimento a Schloss Ambras © KHM-Museumsverband / Plattner

Un racconto per immagini

L’allestimento è piacevole ed immediato. Le pareti raccontano le molte storie di Schloss Ambras: Sui pannelli immagini di dipinti, di oggetti o di documenti storici delle collezioni del castello si alternano a testi e video, formando un ricco collage di informazioni che aiutano a fare un viaggio nella storia e a collocare nel loro contesto i pezzi che possiamo vedere nelle sale espositive. Il tutto con un linguaggio immediato, che rende la visita scorrevole e adatta anche ai ragazzi (i testi sono in tedesco e in inglese). Molto spazio è dedicato ai due protagonisti del castello e alla loro – direi leggendaria – unione o, se ci concediamo di essere romantici, storia d’amore.

Immagini, video e testi raccontano Schloss Ambras © KHM-Museumsverband / Plattner

Immagini, video e testi raccontano Schloss Ambras © KHM-Museumsverband / Plattner

Ferdinando ❤️  Philippine

Ferdinando II d’Asburgo (1529 – 1595), arciduca d’Austria assume nel 1567 il governo del Tirolo e si trasferisce con la consorte nel Castello di Ambras presso Innsbruck, considerato uno dei palazzi più belli del tempo. La consorte, Philippine Welser era donna affascinante e colta, figlia di un ricco mercante di Augusta. Vista la differenza di rango, i due si sposano segretamente nel 1557 e il loro matrimonio viene permesso dall’imperatore Ferdinando I solo due anni dopo, a condizione che rimanesse segreto e che i figli, pur ricevendo l’appellativo “d’Austria”, ereditassero solo se la discendenza in linea maschile della casa d’Asburgo si fosse totalmente estinta. Ampio spazio è dedicato qui proprio ai due protagonisti del castello. Ritratti, testi e libri digitali ce li raccontano nel pubblico e nel privato, svelando anche le loro passioni. Come, ad esempio, quella di Philippine per la cucina.

Philippine Welser scrisse, tra le altre cose, un libro di ricette di cucina con piatti tipici del tempo, Schloss Ambras, Foto © Laura Manfredi

Philippine Welser scrisse, tra le altre cose, un libro di ricette di cucina con piatti tipici del tempo, Schloss Ambras, Foto ©Laura Manfredi

Le tante storie nel Castello di Ambras

Molti sono gli aspetti di Schloss Ambras che vengono affrontati in questa sala. Per gli appassionati di storia e matrimoni, il “ramificato” albero genealogico della famiglia d’Asburgo raccontato per immagini. Poi un modellino del castello, per vedere in un colpo d’occhio i vari edifici che lo compongono. Largo spazio è poi dato alle collezioni di Schloss Ambras. Gli oggetti della Wunderkammer arrivavano da tutto il mondo (di allora) e le collezioni dell’arciduca erano conosciute ed ammirate in tutta Europa.
Tra le altre cose poi, un video ci porta nella grotta di Bacco del castello, fresco luogo dedicato a festeggiamenti in cui il vino aveva un ruolo centrale e che si può poi visitare anche di persona. In questo viaggio alla scoperta di Schloss Ambras, si spazia fino alla geologia, con un pannello finale dedicato alla pietra su cui si erge il castello.

Il Castello di Ambras a Innsbruck è costruito sulla pietra, Foto © Laura Manfredi

Il Castello di Ambras a Innsbruck è costruito sulla pietra, Foto ©Laura Manfredi

Informazioni utili

Schloss Ambras
Schlossstraße 20, Innsbruck
Parcheggio disponibile
Per raggiungere Schloss Ambras coi mezzi pubblici cerca qui

Orari
Aperto da lunedì a domenica, dalle 10 alle 17

Biglietti
Intero 16 euro, ridotto 12 euro, biglietto per famiglie 24 euro
Ingresso gratuito fino a 19 anni e con la Innsbruck Card