Design rinascimentale, la più avanzata tecnologia e un centenario know-how artigiano sono gli ingredienti che hanno dato vita ad un progetto ‘scintillante’. La Swarovski Kristallwelten infatti, in occasione dei festeggiamenti per il cinquecentenario della morte dell’imperatore Massimiliano I, ha realizzato una copia perfetta dei gioielli nuziali di Bianca Maria Sforza, seconda moglie dell’imperatore. È così possibile ammirare questi meravigliosi monili nell’Hofburg di Innsbruck (la residenza imperiale) e sognare un po’….

La copia dei gioielli nuziali di Bianca Maria Sforza by Swarovski, © Swarovski

La copia dei gioielli nuziali di Bianca Maria Sforza by Swarovski Kristallwelten, © Swarovski

Bianca Maria Sforza in Tirolo

Correva l’anno 1494. Bianca Maria Sforza, figlia del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza e nipote di Ludovico il Moro, va in sposa all’imperatore Massimiliano I. Lei aveva ventidue anni, mentre l’imperatore era già alle sue seconde nozze. Non si è trattato di un matrimonio felice, ma d’altronde allora i matrimoni dei regnanti erano dettati da scelte politiche più che dal cuore. Il matrimonio avviene per procura in assenza dell’imperatore, impegnato in questioni belliche. E persino quando l’imperatrice muore, il marito non partecipa al funerale e la fa seppellire a Stams, un’abbazia cistercense a una trentina di chilometri da Innsbruck. Fatto sta che Bianca Maria vive in Tirolo e, per questo motivo, qui a Innsbruck è di casa.

Il ritratto di Bianca Maria Sforza dipinto da Ambrogio de Predis (1493 circa)

Il ritratto di Bianca Maria Sforza dipinto da Ambrogio de Predis (1493 circa)

La Swarovski Kristallwelten e i gioielli di Bianca Maria Sforza

Amarezze della storia a parte, guardando il ritratto di Bianca Maria Sforza che è servito alla Swarovski Kristallwelten per realizzare i gioielli, c’è da rimanere a bocca aperta. Il pittore Ambrogio de Predis, la ritrae con magnificenza e soprattutto adorna di preziosissimi ed elaborati gioielli. E così i maestri della Swarovski Kristallwelten si son messi all’opera!
La cuffia, la collana e la cinta sono state ricostruite con uno speciale software 3D. In seguito sono state fuse le parti in bronzo dorato su cui sono stati incastonati a mano i cristalli Swarovski. Tra perle di cristallo e zirconi, piano piano hanno preso vita i gioielli e dopo oltre 500 ore di lavoro certosino si è potuto adornare con essi il busto di Bianca Maria preparato dallo scultore Tibor Bogdan all’uopo. 500 ore condensate in questo video di poco di più di un minuto!

Informazioni utili

La copia dei gioielli nuziali di Bianca Maria Sforza by Swarovski Kristallwelten sono in mostra all’Hofburg, la residenza imperiale di Innsbruck.

Nelle vetrine dello Swarovski Kristallwelten Store di Innsbruck, a due passi dal Tettuccio d’oro, brillano invece due busti cristallizzati dell’imperatore Massimiliano I e di Bianca Maria Sforza, in occasione dei festeggiamenti per il cinquecentenario della morte di Massimiliano.

Busto 'cristallizzato' di Bianca Maria Sforza nello Swarovski Store di Innsbruck, © Swarovski Kristallwelten

Busto ‘cristallizzato’ di Bianca Maria Sforza nello Swarovski Kristallwelten Store di Innsbruck, © Swarovski Kristallwelten